OFFICE 365 MIGRATION

 

Office 365 Migration: ne vale la pena?

 

Con Office 365 la vostra azienda ottiene la scalabilità richiesta, riducendo i costi IT, sempre aggiornati e conformi agli standard di sicurezza

   

Gli esperti di FORFIRM permettono di configurare Office 365 E5 in base alla vostra azienda e alle vostre esigenze.

office3

MIGRAZIONE DI FORFIRM A MICROSOFT OFFICE 365

 

UN VIAGGIO VERSO LA NUVOLA IN SCALA

 

 

 

OPPORTUNITA'

FORFIRM sta trasformando il suo business in digitale, sia nel modo in cui serve i clienti che nel modo in cui opera. Un'area di trasformazione è quella di consentire ai dipendenti di diventare "lavoratori digitali". Forfirm si sta allontanando dai tradizionali metodi di lavoro basati sul PC per passare a un modo di lavorare più incentrato sul mobile/social. Per l'organizzazione IT di Forfirm, l'obiettivo principale è consentire ai dipendenti di lavorare da qualsiasi dispositivo attraverso applicazioni mobili e capacità basate su cloud che offrono opzioni estese.
La strategia IT di Forfirm si è spostata dai modi tradizionali di distribuzione delle capacità a un approccio più agile. Questo approccio consente all'IT di passare più rapidamente a nuove piattaforme, capacità e caratteristiche man mano che diventano disponibili, dando alle persone di Forfirm la possibilità di adottarle al ritmo con cui si sentono più a proprio agio. Arrivare a questo punto, tuttavia, è stato un viaggio pluriennale, un viaggio che Forfirm condivide qui.

 

 

SOLUZIONE

Nel 2016, quando stavano emergendo offerte basate sul cloud per l'impresa, Forfirm IT ha preso la decisione di migrare le capacità di collaborazione critiche dell'azienda verso il cloud. IT ha scelto Microsoft per la possibilità di collaborare con un fornitore di livello mondiale, ottenere un servizio gestito completo e ottenere un impegno a ridurre al minimo l'impatto sugli utenti finali. L'obiettivo principale era la realizzazione di risparmi sui costi. La mossa ha inoltre offerto prestazioni e funzionalità superiori, compreso lo sfruttamento della scala di Microsoft per migliorare la sicurezza.

 

Tuttavia, lo sforzo è stato pionieristico e altamente complesso. Sarebbe stata la più grande migrazione di capacità di collaborazione di Forfirm mai intrapresa. La migrazione dei siti condivisi richiedeva da sola più di 40 terabyte di dati, che dovevano essere sincronizzati mentre erano in movimento. Oltre ad affrontare queste importanti complessità tecniche, i team IT avevano bisogno di mantenere un'integrazione fluida dei servizi durante la transizione dalle piattaforme on premise alle piattaforme cloud.

 

Forfirm ha rappresentato la prima migrazione di grandi imprese dell'epoca. Le mosse, che avevano i loro rischi, sono state effettuate con limitate interruzioni delle attività di business critiche. "Nessuna migrazione su questa scala è mai perfetta, ma ogni interruzione della qualità del servizio mina la reputazione dei clienti interni", afferma Brad Nyers, Infrastructure Services Strategy Lead notes. "Abbiamo intrapreso un percorso di migrazione metodica, fase per fase, con criteri chiari per il progresso". Il successo nell'esecuzione di uno sforzo di cambiamento così massiccio ha richiesto anche un progetto forte, la creazione di strumenti e processi di migrazione su scala at-scale, nonché il superamento delle sfide di integrazione tecnologica tra ambienti cloud e on-premise.

 

Un business case sviluppato da Forfirm IT ha valutato i costi per mantenere lo status quo in loco rispetto a un servizio software-as-a service (SaaS) basato su cloud. Forfirm ha determinato l'esistenza di un business case positivo e successivamente ha implementato Office 365.

 

"Un punto interessante di cui essere consapevoli quando si passa al cloud è che spesso le persone pensano che il lavoro di un'azienda venga svolto dopo la migrazione", afferma Andrii Palamarchuk, Director, Workplace Technology & Collaboration. Ma non lo è". Dalla nostra migrazione nel 2017, abbiamo continuato a ottimizzare l'ambiente cloud di Forfirm con un ritmo costante di iniziative di miglioramento". Negli anni più recenti, l'IT si è concentrata sul raggiungimento della scala e della velocità di Forfirm, oltre che sulle nuove funzionalità di sicurezza. Le iniziative comprendono l'ottimizzazione della rete Forfirm per Office 365, lo spostamento di Exchange e SharePoint nell'ambiente cloud "vNext" di Microsoft e l'introduzione di nuove funzionalità di OneDrive for Business, Data Loss Prevention (DLP) e Multi-factor Authentication (MFA).

 

Passando a vNext, Forfirm è passata da una base di codici multi-tenant con infrastruttura dedicata. Il vantaggio aziendale è la capacità di fornire nuove funzionalità di Office alle persone di Forfirm con velocità. I dipendenti Forfirm ora utilizzano Microsoft Teams e stanno passando a Windows 10 e ad altre funzionalità emergenti. Come parte dell'abbonamento di Forfirm's Office 365, le nuove funzionalità appaiono non appena sono pronte. Queste capacità supportano la visione del lavoratore digitale di Forfirm di fornire funzionalità integrate e senza soluzione di continuità, aumentare la produttività e consentire ai dipendenti di lavorare ovunque e in qualsiasi momento. Essi forniscono una base per il modo in cui le persone lavoreranno in futuro.

 

Uno degli elementi chiave della visione digitale dei lavoratori di Forfirm è OneDrive for Business, che è stato introdotto per i dipendenti di Forfirm nel 2017. Offre un nuovo modo di lavorare, compreso il trasferimento di tutti i documenti aziendali a OneDrive. Il client NextGen Sync consente ai dipendenti di "sincronizzare" selettivamente i documenti attivi in modo che siano disponibili offline. Con OneDrive, i dipendenti di Forfirm possono accedere ai file indipendentemente dal dispositivo utilizzato. L'accesso è disponibile tramite PC, tablet e telefoni cellulari gestiti dall'azienda. Un aspetto importante dell'iniziativa OneDrive è stata l'implementazione di un cloud storage sicuro basato su OneDrive per consentire un facile accesso ai dati da più dispositivi, contribuendo a ridurre il rischio di perdita e furto dei dati e consentendo la condivisione sicura dei file con i clienti.

 

Mentre Microsoft gestisce l'infrastruttura di Forfirm's Office 365, stabilire un modello di supporto condiviso con una chiara definizione delle responsabilità è stato fondamentale per la gestione di un servizio di successo. Per Forfirm, ciò significava capire come i team di supporto e i team di supporto Microsoft avrebbero interagito su base giornaliera, settimanale e di gestione dei cambiamenti, integrando i sistemi di ticketing. Un team di supporto interno è ancora necessario per gestire il servizio, testare le modifiche imminenti e mantenere l'infrastruttura residua in sede.

 

RISULTATI

Il viaggio pluriennale di Forfirm in Office 365 è iniziato con lo spostamento dell'infrastruttura di collaborazione in sede dell'azienda verso il cloud. È stato un gioco di costi, con un risparmio del 25% sui costi di Exchange e SharePoint e un ritorno sull'investimento in un anno. Anno dopo anno, i costi operativi continuano a diminuire del 25%.

Il viaggio da allora si è evoluto per supportare la visione digitale dei lavoratori di Forfirm fornendo nuove funzionalità che consentono ai dipendenti Forfirm di abbracciare rapidamente le più recenti funzionalità per lavorare in digitale e in modo produttivo. Ad esempio, i dipendenti possono implementare le funzionalità di Office 365 utilizzando un approccio "fast lane/commuter lane". Questo include l'implementazione di Windows 10, che è sulla buona strada per l'aggiornamento dei dipendenti Forfirm entro agosto 2017. Le nuove funzionalità di Office 365 consentiranno ai dipendenti di lavorare in modi nuovi e all'avanguardia, come ad esempio lavorare sempre più spesso in un browser con contenuti per lo più in cloud ed essere in grado di collaborare contemporaneamente su documenti in cloud. Inoltre, sono in corso sforzi per implementare una protezione avanzata contro le minacce.

 

Guardando al futuro, l'attenzione di Forfirm IT si sta spostando verso un'ulteriore abilitazione della visione digitale dei lavoratori di Forfirm, migliorando la produttività e continuando a implementare nuove funzionalità non appena sono disponibili. Le capacità attuali e future aiuteranno i team a rimanere organizzati e aggiornati, a gestire meglio gli utenti nelle caselle, a presentare le informazioni in modi utili e molto altro ancora.

 

2016

-INIZIA LA MIGRAZIONE DELLE CAPACITÀ DI COLLABORAZIONE MICROSOFT VERSO IL CLOUD MICROSOFT

2016/2017

-OTTIMIZZAZIONE DELLA RETE PER OFFICE 365
-MISURA DI SCAMBIO E CONDIVISIONE AL MICROSOFT "vNext" CLOUD ENVIRONMENT
-IL LANCIO DI "ONEDRIVE FOR BUSINESS". DLP, MFA

2017

-LA MIGRAZIONE SI COMPLETA
-L'AZIENDA DIVENTA LA PRIMA GRANDE IMPRESA A MIGRARE
-IMPOSTAZIONE DALLA SULLE SALE DI PREMISE TI CON OFFICE 365

RISCHIO E RICOMPENSA

 

CINQUE DOMANDE CRITICHE DA CONSIDERARE QUANDO SI PASSA A MICROSOFT OFFICE 365

 

 

 

 

LO SPETTRO DELLE NUVOLE MICROSOFT

 

pwc1-1

Dove si trova la vostra azienda sulla strada per Office 365?

tab pwc

QUAL È IL FATTORE PRIMARIO PER LA VOSTRA ORGANIZZAZIONE PER MIGRARE A OFFICE 365?

 

A) Strategia tecnologica per allontanarsi dal centro dati interno/scalabilità
B) Migliore accordo di licenza per Office 365
C) Miglioramenti delle caratteristiche
D) Miglioramento dei processi aziendali
E) Evitare i rischi
F) N/A - la mia organizzazione non ha deciso di trasferirsi in ufficio 365

pwc3

Driver per Office 365: Bilanciamento tra rischio e ricompensa

pwc123

Cinque questioni critiche - rischi primari innescati dalle sfide nella gestione di Office 365

pwc6

Domanda 1: Come effettuerete la conservazione e la scoperta di contenuti basati sul cloud?

pwcdf

Flusso del processo di scoperta del campione

pwc1212

Domanda 2: Come dovranno cambiare le vostre politiche, processi e procedure di governance delle informazioni?

pwcdfaa

Consiglio sulla governance dell'informazione

Le organizzazioni possono sostenere la protezione delle informazioni utilizzando la governance delle informazioni.

pwc44

Domanda 3: Cosa fate con le discariche di informazioni esistenti mentre migrate verso il cloud?

pwc454

Disposizione del Paesaggio

Le aziende in generale rientrano in una delle due categorie seguenti

pwc777

Sfide nella disattivazione dei sistemi e dei dati

pwc55555

Domanda 4: Quali nuovi problemi di privacy e sicurezza potrebbero svilupparsi?

pwc458

Quale dei seguenti elementi costituirà la sfida più impegnativa per la vostra organizzazione?

 

                        A) Definizione di una strategia di governo dei contenuti in Office 365

                        B) Mobilitazione di un Information Governance Counsel

                        C) Migrazione dei contenuti esistenti in un repository governato

                        D) Mitigare i problemi di privacy e sicurezza

                        E) Modificare il comportamento degli utenti

Domanda 5: Come dovranno cambiare i comportamenti degli utenti esistenti?

pwsss
pwlast5

Pensieri Finali

 

• La migrazione verso Office 365 è un evento trasformativo

 

 La governance dell'informazione funge da agente di bilanciamento tra i rischi e i benefici della migrazione verso Office 365

 

 Nel cloud, i dati sono l'unica cosa che possiedi: implementare governance e processi che possono essere sostenuti nel tempo, non solo messi in atto a supporto dell'implementazione.

 

 L'incentivazione e la comunicazione sono fondamentali per ottenere l'adozione da parte dell'utente

logo forfirm grande